Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina, pressione ribassista su PVC a base acetilene

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 13/11/2015 (11:45)
In Cina, il gap tra il PVC a base acetilene e quello convenzionale è aumentato di recente, toccando i $100/ton, come mostrano i dati del Price Index di ChemOrbis. Il sentimento generale per il PVC resta ribassista nel paese, in attesa degli annunci di prezzo per dicembre. Questa situazione è dovuta principalmente al rallentamento della crescita economica della Cina, mentre la pressione sul PVC a base acetilene è più forte, considerato che il rialzo dei costi spot dell’etilene in Asia supporta il PVC a base etilene.



Fonte: Price Index ChemOrbis

I prezzi spot dell’etilene su base CFR Nordest Asiatico sono saliti di $20/ton dall’inizio di novembre, e di circa $95/ton rispetto al mese precedente.

Una fonte di un produttore della Cina ha riportato che il produttore ha esaurito i carichi con spedizione a novembre e di aver chiuso il business delle esportazioni per questo mese. La fonte ha aggiunto “Ciò nonostante, continuiamo ad offrire materiale nel mercato domestico. Intanto, pensiamo di chiudere l’impianto per una settimana di manutenzione a dicembre, sebbene la data non sia ancora stata decisa. Finora non abbiamo ricevuto nessuna notizia riguardante la riduzione della produzione da parte di produttori di PVC a base carburo, ma non è una possibilità da escludere, considerate le voci di mercato secondo cui il governo ha approvato nuove politiche ambientali”.

Un altro produttore di PVC ha riportato che la domanda è molto debole, ora che è arrivato l’inverno nel nord della Cina e che è iniziata la bassa stagione per alcune applicazioni di PVC. Il venditore ha commentato “In generale, i prezzi sono inferiori a quelli riportati nello stesso periodo di due anni fa, a causa del rallentamento della crescita economica del paese e del settore delle costruzioni. Non siamo ottimisti per quanto riguarda l’outlook del mercato nel breve termine, e ci aspettiamo ulteriori diminuzioni per l’ultima parte di novembre”.

Un produttore ha riportato che la domanda per i prodotti finiti è debole per la bassa stagione. Il buyer ha citato il calo degli investimenti immobiliari, che hanno portato ad una riduzione del consumo di PVC. Il produttore ha affermato “I buyer evitano di rifornire le scorte, e questo esercita una pressione ribassista sui produttori. Ciò nonostante, ci aspettiamo che i prezzi del PVC convenzionale si stabilizzino verso la fine dell’anno, supportati dai costi in rialzo dell’etilene. Non siamo ottimisti per quanto riguarda il PVC a base carburo nel lungo termine”.

Un trader che opera a Shanghai ha commentato “L’attività di trading generale resta debole, e alcuni produttori di PVC a base acetilene hanno già registrato delle perdite. Alcuni livelli di prezzo sono vicini ai costi di produzione, e questo potrebbe portare le società a ridurre i tassi di utilizzo degli impianti”.
Prova Gratuita
Login