Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Cina, prezzi PET ai minimi da fine 2008

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 23/11/2015 (11:26)
In Cina, secondo i dati del Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi del PET locale e di esportazione hanno toccato i livelli più bassi da dicembre 2008. I prezzi hanno seguito un trend ribassista a causa del calo dei costi di produzione e della domanda debole, ulteriormente accentuata dall’avvicinarsi della stagione invernale. Le recenti perdite dei prezzi del petrolio hanno influito sulle diminuzioni nel mercato del PET.



Fonte: Price Wizard di Chemorbis

I prezzi di esportazione dalla Cina mostrano diminuzioni di $20-40/ton su base settimanale. Intanto, nei mercati delle materie prime, i prezzi del petrolio sono vicini alla soglia di $40/bbl, mentre i prezzi del MEG e del PX sono scesi rispettivamente di $50/ton e di $15/ton rispetto all’inizio del mese.

Anche nel mercato locale della Cina, i prezzi hanno toccato i minimi degli ultimi anni la scorsa settimana, e fonti di mercato hanno riportato che un paio di produttori di PTA hanno fermato i loro impianti. Hengli Petrochemical (Cina) ha infatti sospeso la produzione di una linea di PTA presso l’impianto n.3 a Dalian a causa di un improvviso problema tecnico, e non è chiara la data del riavvio. Anche Tongkun Group (Cina) aveva intenzione di fermare l’impianto di PTA da 1.5 milioni ton/anno a Zhapu durante lo scorso fine settimana, sempre a causa di problemi tecnici.

Alcuni produttori di PET hanno riferito che potrebbero cercare di applicare degli aumenti, supportati dai fermi impianto. I produttori hanno però aggiunto che in generale il sentimento ribassista del mercato, accentuato dalla domanda debole, non sembra sostenere tali tentativi.

Un produttore ha commentato “Considerati i fermi impianto, alcuni produttori locali hanno applicato piccoli aumenti l’ultimo giorno della scorsa settimana, ma i buyer restano cauti e credono che sia ancora presto per guardare positivamente al mercato”. Un altro produttore ha sottolineato “Nonostante i recenti fermi impianto, molti impianti di PTA stanno riavviando le operazioni. I tassi medi di utilizzo degli impianti di PTA sono inferiori al 60%, mentre quelli del PET restano a circa il 65-75% della capacità in Cina. Inoltre, la domanda è molto debole per l’avvicinarsi della stagione invernale, specialmente nel mercato locale”.
Prova Gratuita
Login