Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, attese rialziste per dicembre nel mercato del PP

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 20/11/2015 (11:09)
In Europa, le trattative spot del PP per novembre sono state riportate con rollover e in aumento questa settimana. Questo trend è stato supportato dalla disponibilità limitata di PP e di propilene, mentre le attese iniziali nella regione per dicembre sono rialziste.

I player nella regione continuano a riportare che l’offerta di PP è corta dall’inizio di novembre, in particolare per il PP omo, e questo ha permesso che l’interesse all’acquisto fosse finora buono. Inoltre, la dichiarazione di forza maggiore di Shell sull’offerta di olefine dal cracker nei Paesi Bassi ha fatto emergere attese rialziste per l’ultimo mese dell’anno, e ha apportato ad un rimbalzo dei prezzi spot del propilene.

Il 13 novembre, Shell ha dichiarato forza maggiore dal sito di Moerdijk che è in grado di produrre 450,000 ton/anno di propilene, a causa di un incendio scoppiato l’11 novembre. Sebbene la data esatta del riavvio non sia ancora stata comunicata, Shell ha intenzione di riprendere le operazioni al cracker nella seconda metà di dicembre. Dopo queste notizie, i prezzi spot del propilene sono saliti di circa €125/ton FD NWE sulla settimana, indicando un aumento totale di €170/ton dall’inizio di novembre. L’incremento del mercato del propilene ha generato attese rialziste, nonostante il calo dei prezzi del petrolio e della nafta nella regione.

Gli aumenti sulle ultime trattative spot del PP variano tra €10/ton e €50/ton. Un produttore di PP del nord Europa ha riportato “Abbiamo incrementato di €20-30/ton i prezzi per i carichi di novembre, e abbiamo chiuso delle trattative in Germania. Se i buyer chiederanno carichi di materiale aggiuntivi nel mercato spot per il mese, applicheremo ulteriori aumenti sempre di €20-30/ton”.

Un trader di un produttore di PP del sud Europa ha esaurito le allocazioni di novembre con piccoli aumenti su ottobre. Il trader ha aggiunto “L’offerta complessiva è corta e al momento il nostro fornitore non ha materiale da offrire. Intanto, il venditore ha intenzione di applicare ulteriori incrementi di €70/ton sulle prossime consegne, supportato dai costi in rialzo del monomero e dalla disponibilità limitata”.

Un compoundatore in Italia ha acquistato diversi carichi da differenti fornitori questo mese. Il compoundatore ha riportato che l’offerta è limitata, in quanto non è stato in grado di ottenere i volumi da lui ordinati. Un produttore di contenitori in Belgio ha fatto un commento simile affermando “Abbiamo coperto i nostri bisogni, dopo aver avuto difficoltà a trovare PP, pagando rollover. Ci aspettiamo di vedere aumenti di prezzo a dicembre, considerata l’offerta corta”. Un trasformatore di prodotti casalinghi ha riportato di aver acquistato dei carichi di PP dalla Corea del Sud con consegna a gennaio e febbraio, oltre all’acquisto di materiale dal nord Europa.
Prova Gratuita
Login