Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, aumenti PE di giugno superiori a quello dell’etilene per offerta corta

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 02/06/2015 (11:50)
I prezzi iniziali del PE di giugno stanno venendo annunciati in Europa, dopo che il contratto mensile dell’etilene è stato chiuso in rialzo di €60/ton su maggio verso la fine della scorsa settimana. I venditori stanno cercando di applicare incrementi maggiori rispetto a quello del monomero per un altro mese, citando l’offerta che continua ad essere corta a causa delle nuove interruzioni di produzione.

Dopo la dichiarazione di forza maggiore di Ineos sull’HDPE da Lavera (Francia), SABIC ha dichiarato forza maggiore sull’LDPE da Wilton (Regno Unito), dopo che l’impianto era stato chiuso nella seconda metà di maggio. L’impianto ha una capacità di 400,000 ton/anno di LDPE. Anche Repsol ha dichiarato forza maggiore sull’HDPE da Sines (Portogallo) alla fine della scorsa settimana, a causa di problemi tecnici. L’impianto a Sines ha una capacità produttiva di 150,000 ton/anno.

In Germania, un distributore ha aumentato i prezzi del PE dal nord Europa di €100/ton per giugno, commentando “E’ troppo presto per capire se riusciremo ad ottenere questi aumenti per un altro mese, ma l’offerta è ancora molto corta”. Un altro distributore ha incrementato i prezzi di giugno di €100/ton per l’LDPE e di €110-120/ton per l’HDPE e l’LLDPE sul mese. Il distributore ha aggiunto “La disponibilità è limitata, soprattutto per l’HDPE e l’LLDPE. Nonostante i prezzi così alti, ci aspettiamo un buon interesse all’acquisto, in quanto la maggior parte dei trasformatori dispone di scorte limitate”.

Un altro distributore ha iniziato a comunicare le offerte di giugno per il PE dal sud Europa in rialzo di €150/ton su maggio. Il venditore ha commentato “Non abbiamo quasi nessuna disponibilità per l’HDPE e per l’LLDPE questo mese, e anche uno dei nostri fornitori regolari non ha scorte di LLDPE. Intanto, potremmo applicare aumenti di €120-130/ton nei prossimi giorni, a seconda della risposta dei buyer”.

Un distributore in Italia ha espresso le sue idee di vendita per giugno con aumenti di €100/ton sull’HDPE a causa dell’offerta corta, mentre il venditore sta cercando di ottenere aumenti di €80/ton sull’LDPE per la maggiore disponibilità. Secondo quanto riportato dal venditore, l’offerta è corta soprattutto per l’LLDPE.

Un produttore di cavi ha ricevuto le offerte iniziali del PE di giugno dal suo fornitore del sud Europa con aumenti di €100/ton su maggio. Un altro trasformatore ha espresso le sue idee di vendita per giugno in rialzo di €80/ton sul mese, e ha commentato che si aspetta di pagare incrementi maggiori rispetto a quello del contratto dell’etilene a causa dell’offerta ancora corta.
Prova Gratuita
Login