Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, diminuzioni mensili diverse sulle trattative del PS di settembre

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 11/09/2015 (11:50)
In Europa, questa settimana le trattative del PS per settembre hanno iniziato ad essere riportate con forti diminuzioni su agosto. Le trattative si stanno chiudendo con riduzioni fino a €100/ton a seconda del fornitore. Nonostante la disponibilità ridotta dei produttori dell’est Europa, sono emersi sconti modesti di €50-70/ton da parte di questi venditori. Alcuni trasformatori hanno riportato di aver acquistato il loro fabbisogno mensile di materiale questa settimana, ma hanno affermato che non hanno rifornito le scorte perché si aspettano prezzi più competitivi ad ottobre.

Il calo dei costi dello stirene in Europa supporta le opinioni di questi buyer, poiché i prezzi spot dello stirene sono scesi di circa $200/ton FOB NWE in una settimana, toccando i livelli medi settimanali più bassi da febbraio di quest’anno, secondo i dati forniti dal Price Wizard di ChemOrbis.

I future del petrolio Brent sono scesi di circa $3/bbl in totale durante lo stesso periodo, influenzando il calo dello stirene. La chiusura dell’impianto di stirene di Trinseo ha portato ad una ristrettezza dell’offerta del monomero nel mese scorso, mentre è stato riportato che in Europa sono in arrivo numerosi carichi di stirene di importazione dagli USA, portando ad un miglioramento delle preoccupazioni riguardanti la disponibilità.



Fonte: Price Wizard di ChemOrbis

In Italia, i carichi di PS sono stati commercializzati con diminuzioni di €80-100/ton questa settimana, mentre le riduzioni sono state meno ampie in Belgio e in Francia, poiché alcuni venditori non hanno concesso l’intera diminuzione del contratto dello stirene per settembre.

Un trader ha riportato di avere scorte molto limitate di PS dall’est Europa rimaste dai mesi precedenti, e ha affermato di aver quasi esaurito il materiale. Un trader ha affermato “Il nostro fornitore non sta producendo materiale dopo l’incendio scoppiato presso il suo impianto ad agosto. Ci aspettiamo che la fonte riavvii le operazioni il 15-20 settembre e che riprenda le consegne di PS a fine settembre”.

Un buyer ha pagato diminuzioni fino a €100/ton su agosto per soddisfare i suoi bisogni. Il trasformatore ha osservato “Sebbene abbiamo fatto delle richieste ai nostri fornitori regolari per i carichi dall’est Europa e dall’Egitto, i distributori non hanno allocazioni per questo mese. Ci aspettiamo dei nuovi tagli sui prezzi delle materie prime ad ottobre”.

Un trader in Francia ha riportato “Abbiamo sentito voci di diminuzioni più ampie dai nostri concorrenti, mentre abbiamo applicato sconti solamente di €50/ton a causa della diminuzione della disponibilità da parte del nostro fornitore di PS del nord Europa, per la manutenzione programmata presso il suo impianto”.
Prova Gratuita
Login