Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, mercato PET in calo ad agosto

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 03/08/2015 (11:58)
In Europa, i player del PET hanno iniziato ad esprimere le loro attese per uno scenario ribassista ad agosto, nonostante i contratti del PX e del MEG di agosto debbano ancora essere chiusi.

I contratti di luglio del PX e del MEG erano stati chiusi in calo rispettivamente di €15/ton e di €19/ton su giugno. Per quanto riguarda i prezzi spot del PX, essi mostrano delle diminuzioni di $25/ton se paragonati all’inizio di luglio, supportando le attese ribassiste per i contratti di agosto. Intanto, l’offerta di MEG è stata riportata soddisfacente nel mese di luglio.

Per quanto riguarda invece il mercato del PET, i buyer che operano in Italia stanno chiudendo le trattative per il PET di luglio con sconti fino a €60/ton rispetto ai livelli di giugno, e continuano ad esprimere attese per ulteriori ribassi.

Un trasformatore di PET ha riportato “Siamo riusciti ad acquistare dei carichi per luglio con riduzioni di €45/ton su giugno, mentre stiamo ancora negoziando con un altro trader per un prezzo che è di €10-20/ton inferiore al nostro ultimo acquisto. Speriamo di vedere nuove diminuzioni ad agosto, grazie al miglioramento dell’offerta nei mercati dei feedstock e del PET. Faremo una pausa di due settimane ad agosto, ma alla fine del mese o all’inizio di settembre torneremo sul mercato per fare nuovi acquisti”.

Per osservare gli sviluppi settimanali nel mercato del PET dell’Italia, cliccare Polymer Digest PET Italia (Riservato agli abbonati)

Intanto, un trader che ha osservato un miglioramento delle vendite nella seconda metà di luglio rispetto all’inizio del mese, ha visto che i costi dei feedstock non indicano ampie diminuzioni. Il trader ha aggiunto “Abbiamo osservato offerte di PET aggressive dall’Asia, considerate le condizioni deboli del mercato in Cina, e questo sta esercitando una pressione ribassista sul mercato dell’Europa. A parte nel settore delle bevande, la domanda non è molto forte nei mercati europei”.

Anche un altro buyer ha riportato di aver ricevuto offerte in calo di €40-60/ton sulle trattative di luglio per le origini dal sud e dal nord Europa. Il buyer ha commentato “La domanda è regolare, ma non crediamo che sia buona come alcuni trader sostengono per il settore delle bevande. Tuttavia, è vero che la domanda dei prodotti finiti è gradualmente migliorata negli ultimi mesi. Ciò nonostante, considerati i livelli di offerta soddisfacenti nel mercato e la domanda per i prodotti finiti piuttosto moderata, ci aspettiamo nuove diminuzioni per agosto”.
Un altro trasformatore ha riferito di non aver fatto acquisti per luglio, perché coperto. Tuttavia, il trasformatore ha ammesso che potrebbe tornare sul mercato ad agosto per fare nuovi acquisti. “La domanda complessiva è stata regolare ma non brillante”.

Un altro produttore di PET bottiglia ha riportato di aver acquistato del PET di importazione dalla Corea del Sud con consegna alla fine di settembre. Il produttore ha aggiunto “Non avevamo bisogno di fare acquisti dal mercato locale a luglio, in quanto eravamo già coperti. Tuttavia, ci aspettiamo ulteriori diminuzioni ad agosto e se vedremo prezzi competitivi potremmo decidere di acquistare del materiale”.

In Germania, è stato osservato uno scenario simile. Le trattative per luglio sono state per lo più chiuse in calo di €40-75/ton su giugno, mentre sono emerse attese di diminuzioni di circa €30/ton per agosto.

Un trasformatore di lastre di PET ha affermato “L’offerta complessiva è soddisfacente e sta esercitando una pressione ribassista sui prezzi del PET di agosto”.

Un trader che opera in Svizzera ha osservato “Abbiamo dovuto rivedere rapidamente in calo i nostri prezzi per luglio in quanto i buyer si sono opposti a prezzi più alti. Inoltre, la disponibilità è stata ampia per le origini dell’Europa e non, e questa situazione non ci ha aiutati a mantenere i nostri prezzi stabili. La domanda è stata buona ma non eccellente, per cui ci aspettiamo nuove diminuzioni ad agosto”.
Prova Gratuita
Login