Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, prezzi etilene e propilene in calo per riavvio cracker

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 16/06/2015 (11:51)
Il riavvio di diversi cracker in Europa sta portando a delle diminuzioni nei mercati dei monomeri della regione. In quest’ultima settimana, sia i prezzi spot del propilene che quelli dell’etilene hanno perso terreno nonostante l’aumento settimanale dei costi della nafta.

I prezzi spot del propilene sono scesi di €20/ton alla fine della scorsa settimana, mantenendo il loro trend ribassista dall’inizio di giugno a causa del miglioramento dell’offerta nella regione per il riavvio dei cracker. Per quanto riguarda l’etilene, secondo quanto riportato dai player, i prezzi spot hanno registrato una diminuzione settimanale di €25/ton dopo aver seguito un trend stabile la scorsa settimana. Nonostante il riavvio dei cracker, l’offerta di etilene nella regione non è ancora soddisfacente.

Alcuni cracker hanno già ripreso le operazioni, ma sono previsti più riavvii per il periodo di giugno-luglio. Repsol ha riavviato il cracker a Tarragona (Spagna) nella prima settimana di giugno, dopo una chiusura non programmata il 20 maggio. Tuttavia, la società deve ancora revocare la dichiarazione di forza maggiore sull’etilene dal cracker da 700,000 ton/anno. Fonti di mercato hanno riportato che anche TVK ha riavviato il cracker Olefin-2 a Tiszaujvaros (Ungheria) la scorsa settimana. Il cracker ha una capacità produttiva di 250,000 ton/anno di etilene e di 125,000 ton/anno di propilene.

BP Refining & Petrochemicals dovrebbe riavviare il cracker Olefins-3 a Gelsenkirchen (Germania) entro la fine di questa settimana. Il cracker era stato chiuso per problemi tecnici nella seconda metà di maggio.

Il cracker di Naphtachimie a Lavera (Francia), una joint venture tra Total and Ineos, è sottoposto a lavori di riparazione e dovrebbe riprendere le operazioni nell’ultima settimana di giugno. Il cracker, che è in grado di produrre 775,000 ton/anno di etilene, era stato chiuso il 17 maggio, a seguito di un incendio. Anche Versalis dovrebbe riavviare il cracker a Brindisi in Italia entro la fine di giugno, dopo una manutenzione programmata.

Le fonti hanno aggiunto che Shell dovrebbe raggiungere la produzione in specifica al cracker da 900,000 ton/anno a Moerdijk (Paesi Bassi) nella prima metà di luglio dopo una chiusura prolungata iniziata nell’ottobre 2014.
Prova Gratuita
Login