Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Fornitori PS Europa: prezzi a rollover nonostante calo dello stirene

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 06/11/2015 (11:37)
In Europa, i venditori di PS si sono avvicinati ai mercati regionali con rollover per novembre questa settimana, nonostante la chiusura in calo di €30/ton del contratto dello stirene. I fornitori, che avevano chiuso le vendite con forti diminuzioni fino a €150/ton nel mese precedente, vogliono preservare i loro margini già deboli, citando i problemi di offerta nella regione.

Un produttore del nord Europa sta cercando di ottenere prezzi a rollover per questo mese, dopo aver chiuso ottobre con riduzioni di €140/ton. Una fonte del produttore ha affermato “Stiamo cercando di mantenere i nostri margini, e crediamo che i prezzi non cambieranno durante il mese, poiché abbiamo già ricevuto buoni ordini per novembre”. Secondo la fonte, i problemi di offerta che avevano avuto i trasformatori a ottobre persisteranno anche a novembre, in quanto la disponibilità complessiva dai produttori europei resta corta. La fonte ha aggiunto “In aggiunta al nostro fermo impianto in Francia, abbiamo sentito che anche l’offerta di un produttore dell’est Europa e di uno del sud Europa è limitata”.

Un agente di una fonte del nord Europa in Turchia ha riportato di non avere nessuna allocazione per novembre al momento, considerata la riduzione della disponibilità, e ha aggiunto “Se fossimo in grado di offrire materiale, i nostri prezzi sarebbero a rollover sul mese”.

Un buyer in Italia ha affermato “Abbiamo fatto una controfferta in calo di €10/ton al nostro fornitore del nord Europa, dopo aver ricevuto rollover per il GPPS, ma non abbiamo ancora ricevuto conferma. Al momento, abbiamo scorte sufficienti”.

In Germania, un trasformatore di packaging ha riportato di aver già acquistato dei carichi di PS dall’est Europa con rollover su ottobre, affermando “Il nostro fornitore ha volume limitati, specialmente per il GPPS”. Anche un trader in Italia ha osservato che l’offerta è particolarmente corta per il GPPS. La domanda diminuirà con l’avvicinarsi della festività dell’8 dicembre e della pausa natalizia. Le ultime vendite di PS per il 2015 verranno quindi completate per lo più nel mese di novembre.

Un trasformatore in Italia ha lamentato “I carichi del PS di importazione sono limitati e i prezzi dei distributori sono troppo alti”. Un altro buyer ha riportato di aver ricevuto rollover per diverse origini europee, aggiungendo che un fornitore stava addirittura pensando di applicare piccoli aumenti, citando l’offerta corta nel mercato. Il buyer ha affermato “I problemi di offerta persisteranno a novembre, in quanto il nostro fornitore dell’est Europa ha riferito di avere scorte limitate per questo mese. Acquisteremo dei carichi secondo necessità. Abbiamo intenzione di acquistare del materiale dall’Asia per essere coperti fino a febbraio. Per dicembre, l’outlook del mercato dovrebbe essere stabile, mentre i prezzi del PS potrebbero riprendersi a partire dal prossimo anno”.

Intanto, in Francia, un produttore di prodotti usa e getta negozierà con il suo fornitore verso la fine del mese. Il trasformatore ha osservato “I produttori potrebbero concedere piccoli sconti durante il mese, se la domanda del PS resta debole, considerato il contratto dello stirene in calo. Acquisteremo alcuni volumi a novembre, ma terremo le scorte basse a dicembre, per l’avvicinarsi della pausa natalizia e della fine dell’anno”.
Prova Gratuita
Login