Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Italia, prezzi spot PVC registrano livello massimo

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 04/06/2015 (11:48)
I continui problemi di produzione in Europa e la chiusura mensile del contratto dell’etilene in rialzo di €60/ton hanno aperto la strada al quarto mese consecutivo di aumenti per il PVC. Nella regione sono state riportate richieste di incrementi fino a €100/ton, mentre i player in Italia hanno riferito che il target di aumento dei venditori è pari al rialzo del contratto dell’etilene di questo mese. Di conseguenza, i prezzi spot del PVC in Italia hanno registrato il livello più alto in valuta euro da quando ChemOrbis ha lanciato il Price Index del PVC dell’Italia nel 2008.

Un produttore di PVC del nord Europa che ha alzato le offerte di €60/ton, ha affermato che potrebbero esserci ulteriori richieste di aumenti per il resto del mese. Una fonte del produttore ha riportato “Non siamo in grado di coprire pienamente le richieste dei nostri clienti a causa della nostra dichiarazione di forza maggiore che resta in vigore”.



Anche i buyer sono consapevoli del grado di disponibilità limitata in Europa. Un produttore di tubi in Italia ha affermato “Oltre all’offerta già corta, l’alta stagione per le applicazioni del PVC potrebbe supportare i venditori”. In generale, i buyer sostengono che anche questo mese potrebbe essere difficile procurarsi materiale, aspettandosi che le richieste di aumento iniziali non dovrebbero superare i €60/ton.

Le dichiarazioni di forza maggiore sul PVC sono derivate dalle interruzioni di produzione presso i principali cracker. Lo stesso problema per l’offerta di etilene ha spinto in rialzo anche i prezzi del PE, registrando anch’essi il livello massimo in Italia.

Puoi creare un grafico simile per il PE cliccando ChemOrbis Price Wizard Tool (Riservato agli abbonati)
Prova Gratuita
Login