Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

MO, Africa: prezzi PP e PE di settembre

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 04/09/2015 (11:59)
Questa settimana, in Africa e nel Medio Oriente hanno iniziato ad essere annunciati i nuovi prezzi del PP e del PE di settembre. Gli ultimi livelli di offerta dei fornitori indicano notevoli riduzioni di prezzo rispetto ad agosto.

In Arabia Saudita, i player hanno iniziato a ricevere i nuovi prezzi di settembre per il PP e il PE dai produttori locali con forti diminuzioni, in linea con le attese. Secondo un trader, le aspettative di riduzioni per settembre erano basate sul trend ribassista globale, sui costi in calo, sulla domanda debole e sui prezzi più bassi per il materiale dall’Arabia Saudita emersi in altri mercati locali, come quello della Turchia. Un distributore ha riportato che un produttore locale ha annunciato i prezzi per il PP omo rafia e iniezione di settembre con diminuzioni di SAR788/ton ($210/ton) su agosto.

Negli Emirati Arabi Uniti, i prezzi del PP rafia e iniezione di settembre sono emersi con diminuzioni considerevoli su agosto. Un trader ha ricevuto le nuove offerte dal produttore degli Emirati con riduzioni di $130-160/ton rispetto alle ultime offerte ricevute dal produttore ad agosto. Il trader ha commentato “I nuovi prezzi sono emersi con forti diminuzioni in linea con le nostre attese. La domanda resta limitata, mentre l’offerta è soddisfacente. Non siamo sicuri del trend per il breve termine a causa della volatilità dei mercati delle materie prime”.

Intanto, i nuovi prezzi del produttore locale degli Emirati per settembre indicano diminuzioni di $130-160/ton per il PP omo, di $70-100/ton per l’LLDPE film e di $190/ton per l’HDPE film rispetto al mese scorso.

Un trader negli Emirati che ha ricevuto offerte da un produttore dell’Arabia Saudita ha affermato “Le offerte del produttore indicano tagli di $150-180/ton rispetto alle offerte del PP e del PE di agosto. il mercato resta nel complesso tranquillo, poiché la domanda è ancora debole. Abbiamo difficoltà a chiudere le vendite perché l’offerta è soddisfacente”.

Nel mercato delle importazioni i distributori hanno ricevuto i nuovi prezzi di settembre da un produttore saudita con riduzioni fino a $260/ton su agosto. Intanto, un trader ha riportato “Ci aspettiamo che la domanda migliori questo mese, dato che i buyer hanno bisogno di rifornire le scorte dopo aver posticipato gli acquisti per un lungo periodo”.

In Giordania, un buyer ha riportato “Un produttore dell’Arabia Saudita ha applicato riduzioni di $50/ton sui prezzi rispetto ad agosto. La domanda resta debole, mentre l’offerta è ampia. Ci aspettiamo di vedere diminuzioni simili da altri fornitori regionali nei prossimi giorni”.

I player in Libano devono ancora ricevere i prezzi di settembre dai fornitori del Medio Oriente. L’attività di trading resta limitata poiché i buyer hanno per la maggior parte continuato a restare inattivi in attesa di ricevere prezzi più bassi.

Per quanto riguarda l’Africa, un trasformatore di prodotti film in Kenya ha ricevuto i nuovi prezzi di settembre di PP e PE dai produttori del Medio Oriente e dell’India. Il trasformatore ha affermato “Questi nuovi prezzi indicano diminuzioni sui livelli di agosto. In Kenya, i prezzi erano attesi in calo a causa dei prezzi in ribasso del petrolio e della domanda debole.”. I prezzi del petrolio NYMEX sono stati infatti riportati sotto i $40/barile la scorsa settimana, per la prima volta in più di sei anni, per poi riprendersi e salire sopra i $45/barile a metà di questa settimana.

Il buyer ha commentato “I buyer stanno attualmente adottando un atteggiamento cauto, perché stanno ancora aspettando di sentire le offerte di altri produttori per settembre. Dall’altra parte, la debolezza della valuta locale rispetto al dollaro USA ostacola le importazioni. Intanto, l’offerta nel mercato è ampia e la domanda per i prodotti finiti è buona. I nostri clienti sono cauti poiché i prezzi dovrebbero registrare ulteriori diminuzioni nei prossimi giorni”.
Prova Gratuita
Login