Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati asiatici di PP, PE: direzione ancora incerta

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 09/09/2015 (11:09)
I player stanno osservando da vicino gli sviluppi della situazione cinese per avere un’indicazione circa la direzione dei mercati di PP e PE. Anche se l’attività di mercato era in qualche modo migliorata all’inizio della scorsa settimana, ha subito una nuova frenata verso la fine della settimana a causa di una festività nazionale in Cina. In questi giorni il sentimento in Cina e nel Sudest Asiatico non è ancora molto chiaro e i player evidenziano le dinamiche di domanda e offerta e l’oscillazione dei mercati delle materie prime.

I player in generale hanno riportato un’attività stagnante nei primi giorni della settimana, esprimendo le proprie attese per una ulteriore diminuzione soprattutto sui massimi dei range. Un trader di Shanghai ha riferito "La domanda non è ancora molto vivace. Anche se c’è stato un leggero miglioramento la scorsa settimana, i buyer tendono ad acquistare minori quantità". Il trader ha poi aggiunto di essere aperto a negoziare in cambio di conferme d’ordine per le offerte di PP indiano.

Un altro trader cinese con sede a Linyi ha riferito "La domanda è ben al di sotto delle nostre attese e l’offerta resta regolare. In queste circostanze, le vendite sono rare. Abbiamo sentito che un grande produttore domestico in Cina ha livelli di scorta elevati e due importanti produttori stanno pensando di ridurre i tassi di utilizzo al 30% entro la fine di settembre. Crediamo quindi che le diminuzioni di prezzo nel mercato domestico siano imminenti".

Anche gli altri mercati asiatici osservano da vicino il mercato cinese. Un trader del Vietnam ha commentato "Fino a che la Cina resterà calma, non ci aspettiamo un rimbalzo nei mercati del Sudest Asiatico". Un secondo trader ha lamentato di non riuscire a vendere PE, mentre considera la domanda di PP relativamente migliore.

Anche un trader globale che opera a Singapore ha riportato che la domanda è debole, criticando la svalutazione della valuta nella regione. Ha poi aggiunto che il petrolio volatile non aiuta i player a farsi un’idea decisa circa l’andamento del mercato.

Un altro trader in Tailandia ha intenzione di restare alla finestra per un po’ in quanto si aspetta nuove diminuzioni, mentre un produttore di film in Malesia ha spostato l’attenzione sulla breve festività che sarà celebrata alla fine di settembre e alla settimana di festività nazionale di inizio ottobre in Cina, sostenendo che la domanda non vedrà una ripresa fino alla fine delle celebrazioni del National Day a inizio ottobre.
Prova Gratuita
Login