Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercato PVC Europa, attese nuove diminuzioni a settembre

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 25/08/2015 (11:28)
In Europa, le trattative di fine agosto per il PVC si stanno chiudendo con delle riduzioni, dopo che molti player sono tornati sul mercato a seguito della pausa estiva. I costi in calo delle materie prime hanno portato alcuni player ad aspettarsi che l’attuale trend ribassista continui nel mese di settembre.

Le offerte di agosto di un produttore di PVC del nord Europa sono diminuite di €15-25/ton sia nel mercato dei GA che in quello spot. Una fonte del produttore ha commentato “Potremmo concedere ulteriori riduzioni, ma cercheremo di limitare i nostri sconti a €30/ton poiché stiamo cercando di recuperare i margini dopo un periodo prolungato di forza maggiore. Il mercato dell’Italia è ancora molto calmo. Per quanto riguarda settembre, ci aspettiamo di vedere nuove diminuzioni, considerate le forti perdite dei prezzi del petrolio e della nafta”. I prezzi spot della nafta su base CIF NWE sono infatti scesi sotto la soglia di $400/ton alla fine della scorsa settimana.



Spinti al ribasso dalla debolezza dei prezzi del petrolio e della nafta, anche i prezzi spot dell’etilene sono scesi di circa €80-85/ton su base settimanale, a causa dell’aumento dei tassi di utilizzo dei cracker, specialmente del cracker nei Paesi Bassi di Shell, oltre ai fermi impianto nella produzione dei derivati.

Un agente di un altro produttore del nord Europa ha esaurito le sue allocazioni di PVC per agosto con riduzioni di €35/ton in Italia, pari alla metà della diminuzione mensile del contratto dell’etilene. Il venditore si aspetta di vedere un nuovo giro di diminuzioni a settembre. Un altro distributore in Italia ha venduto PVC dall’est Europa in calo di €35/ton su luglio. Il distributore ha commentato “Il mercato è ancora molto calmo a causa della pausa estiva. Il nostro fornitore ha dichiarato forza maggiore dopo aver avuto un problema riguardante la produzione di materie prime. Potrebbe quindi avere di problemi di offerta nei prossimi giorni. I buyer stanno adottando un atteggiamento di attesa in vista di nuove diminuzioni a settembre”.

Un compoundatore in Germania ha chiuso i GA di agosto con diminuzioni di €35/ton su luglio per PVC dal nord Europa. Il buyer ha riportato “Non abbiamo avuto difficoltà nell’ottenere una riduzione pari alla metà di quella dell’etilene per agosto. La domanda per i nostri prodotti finiti è stata piuttosto calma ad agosto, in quanto abbiamo sospeso la produzione tra la fine di luglio e l’inizio di agosto per la pausa estiva. Non abbiamo sperimentato nessun problema per l’offerta. Per quanto riguarda settembre, ci aspettiamo dei prezzi più bassi per il PVC, considerati i costi dei feedstock in calo”.
Prova Gratuita
Login